News

Apri il Pannello
BASKET PRIMA SQUADRA

BASKET PRIMA SQUADRA (421)

Martedì, 18 Agosto 2020 11:16

4 Torri, due rinforzi da Trento e Bologna

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

In casa 4 Torri Ferrara continuano le operazioni per il roster 2020-2021. Dopo i colpi di mercato Demartini, Canelo, Pocius e Scekic, che conoscono bene il campionato di Serie C Gold, la società di Luigi Moretti si è assicurata due giovani interessanti da affiancare ai giocatori più esperti. Il primo è Riccardo Covi, playmaker classe 2001, proveniente dal vivaio dell’Aquila Trento. Ottimo prospetto dinamico ed energico, Covi ha dimostrato le sue grandi abilità di realizzatore durante la passata stagione in serie D con il CUS Trento, con 16.7 punti di media a partita. Da Bologna arriva invece la guardia classe 2002 Ferdinando Tornimbeni, alla prima esperienza dopo aver disputato i campionati d’eccellenza nel vivaio della Fortitudo negli scorsi anni, e pronto a dare prova delle sue doti di difensore e tiratore.

Venerdì, 14 Agosto 2020 16:46

4 Torri, dopo Canelo ritorna anche Marchetti

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Continuano le operazioni di mercato estivo in casa 4 Torri. Dopo aver ufficializzato il ritorno in granata di Jean Carlos Canelo, la società ferrarese si garantisce un altro importante rientro nelle proprie fila. Si tratta di Luca Marchetti, classe 1996 e quasi 200 centimetri di altezza.

Marchetti è un giocatore del vivaio della 4 Torri Ferrara, dove è cresciuto cestisticamente compiendo interamente il percorso delle giovanili con la maglia granata, e disputando anche i campionati d’eccellenza. Ala molto solida e tecnica, il ragazzo, dalla stagione 2012-2013, è già aggregato alla prima squadra di Serie C Emilia-Romagna, vincendo il campionato C Silver nel 2015, e sfiorando la promozione in B ancora con i granata l’anno successivo. Grazie agli importanti risultati raggiunti e alla sua tecnica, Marchetti diventa presto un giocatore quotato nelle giovanili, ed è richiesto da numerose squadre di livello. Nel 2016-2017 si trasferisce nella bolognese Pontevecchio ancora in Serie C Gold Emilia-Romagna, per poi approdare a Bagnolo di Po.

Dopo un breve periodo di inattività, Marchetti è pronto a rimettersi in gioco nell’ambiente che l’ha visto crescere come giocatore. Tecnica e solidità potranno rivelarsi molto utili a coach Fels, che conosce bene il ragazzo e che proverà a rilanciarlo, affiancato dagli altri colpi di mercato già messi a segno dalla società.

Bentornato, Luca!

Lunedì, 10 Agosto 2020 16:22

Un’ala versatile per la 4 Torri: ecco Scekic

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Un altro tassello importante per la Pallacanestro 4 Torri si va ad aggregare ai giocatori già ufficializzati dalla società di Luigi Moretti. I granata, dopo aver messo a segno i colpi Demartini, Canelo e Pocius, ingaggiano anche il montenegrino Nikola Scekic. Classe 1998 per 206 centimetri, Scekic è un’ala versatile, capace di coprire più ruoli sul campo. Inoltre, nonostante la giovane età, è un giocatore che già conosce bene il campionato di serie C Gold che disputerà la prossima stagione sotto la guida di coach Andrea Fels. Scekic, da diversi anni in Italia, dopo una stagione in Promozione a Bari a Montedoro e in serie D nella Virtus Taranto, approda in serie C Gold lombarda nella Manerbio Basket, per poi passare nella piacentina Fiorenzuola, nel campionato emiliano-romagnolo. Nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia del New Basket Prevalle, squadra della provincia di Brescia, ritornando in Lombardia e acquisendo nuovamente esperienza nel campionato di serie C Gold. Prima della sospensione della stagione in seguito alle vicissitudini dovute al Covid-19, Scekic ha disputato 18 partite, chiudendo con 12.9 punti e 6.8 rimbalzi di media a partita, e con ottime percentuali al tiro (62% da due punti e 41% dall’arco).

Dalla Lombardia arriva, dopo Pocius, un altro giocatore molto importante, che porta freschezza ed esperienza alla squadra granata.

Venerdì, 07 Agosto 2020 11:35

La 4 Torri parla lituano: arriva Pocius

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Dopo aver piazzato i due colpi Demartini e Canelo, la 4 Torri si assicura un altro tassello importante per la prossima stagione di serie C Gold Emilia-Romagna. È infatti ufficiale l’acquisto di Rokas Pocius, ragazzo lituano nativo di Kaunas. Classe 1996 e 198 centimetri di altezza, Pocius è un lungo molto versatile, sia nel ruolo di pivot sia nel ruolo di ala e, in aggiunta, è un giocatore che ha già esperienza del campionato di serie C Gold italiano, nel quale ha militato la scorsa stagione con la maglia del Basket Team Enrico Battaglia a Mortara, in provincia di Pavia.

Pocius, dopo l’esperienza in Lituania in seconda e terza divisione tra Vilnius e l’Omega-United Kaunas, arriva in Italia nel 2017 in serie C Silver nella Nuova Agatirno di Capo d’Orlando, chiudendo a 14.3 punti di media a partita, per poi indossare la maglia del Nuovo Basket Aquilano, ancora in C Silver, viaggiando a 23 punti di media. La scorsa stagione Pocius approda nella C Gold lombarda, dimostrando le sue grandi doti di realizzatore e rimbalzista prima dell’interruzione dei campionati: in 19 partite disputate si è rivelato il secondo miglior realizzatore del campionato con 19.7 punti di media e secondo rimbalzista del torneo con 12.3 rimbalzi a partita. Si tratta di un giocatore di alto valore tecnico che va ad arricchire la rosa granata per la prossima stagione.

Martedì, 04 Agosto 2020 16:11

Mercato, colpo 4 Torri: il ritorno di Canelo

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Dopo aver ufficializzato Daniele Demartini, playmaker di esperienza che ha militato anche a Varese nella massima serie, la società del presidente Moretti mette a segno un altro grande colpo di mercato: si tratta di Jean Carlos Canelo, italo-dominicano nativo di Santo Domingo. Guardia, classe 1989, Canelo fa dunque il suo ritorno a Ferrara nelle fila granata dove ha già giocato nella stagione 2012-2013, chiudendo il campionato di serie C regionale come miglior realizzatore della squadra con 25 punti di media. Lanciato dalla Virtus Bologna e cresciuto cestisticamente grazie a Marco Sanguettoli nel vivaio bolognese, Canelo dimostra subito il suo grandissimo talento: infatti nel 2008, a soli 17 anni, fa il suo esordio con le ‘V nere’ in Eurolega, mettendo a segno 11 punti in 20 minuti contro i blasonati greci dell’Olympiakos Pireo, tanto da meritare la convocazione di Recalcati e Sacripanti per il gruppo della nazionale italiana under 20. Dopo la prima esperienza virtussina, Canelo si muove tra Latina, Trapani, Ozzano e gli Eagles Bologna, per poi ritornare alla Virtus Bologna di coach Alessandro Finelli. Da qui il ragazzo si muove a Ferrara in serie C e a Torino in Divisione Nazionale B, e, nel 2014, si accasa alla Virtus Padova, guidando la squadra veneta alla promozione in serie B, dove permane anche nelle tre stagioni successive, tutte chiuse in doppia cifra di punti di media, lasciando un bellissimo ricordo di sé tra i tifosi padovani. Nel 2018-2019 Canelo rimane in serie B ma si trasferisce a Teramo e, l’anno dopo, nel Basket 2000 Scandiano.

Oggi Canelo torna dopo sette anni alla 4 Torri, pronto a dare il suo contributo ai granata grazie alla sua imprevedibilità ed efficienza offensiva nell’uno contro uno e nel tiro. Si tratta di un acquisto di notevole valore che porta soddisfazione nell’ambiente dirigenziale e nello staff tecnico della squadra.

Venerdì, 31 Luglio 2020 10:31

Serie C Gold, è ufficiale

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Quello che era un auspicio adesso è diventato una solida certezza. Nei giorni scorsi infatti è stato siglato e ufficializzato l’accordo sul contratto tra la 4 Torri Ferrara e il Bologna Basket 2016 per l’acquisizione del diritto sportivo in vista della prossima stagione cestistica della Serie C Gold Emilia-Romagna. La 4 Torri ritrova, dunque, l’importante palcoscenico della C Gold, che quattro anni fa aveva visto i granata sfiorare la promozione in B, che sfumò in gara 3 della semifinale playoff contro Imola: era la stagione 2015-2016. Tre anni fa, invece, la 4 Torri era stata eliminata al primo turno di playoff in due gare contro Fiorenzuola.

In attesa di questo grande ritorno, la società ferrarese si è resa protagonista del mercato estivo, portando a compimento acquisti di valore per poter disputare un campionato di livello. Il presidente Moretti si è detto molto soddisfatto per l’acquisizione del diritto sportivo e per il roster competitivo, che sarà presentato nei prossimi giorni, messo a disposizione di coach Andrea Fels.

Venerdì, 12 Giugno 2020 07:30

SI RIPARTE CON UNA C

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

I tasselli della prima squadra della 4 Torri si stanno via via definendo, oltre a Demartini, il primo ingaggio granata, le operazioni di mercato sono in corso e sia il DS Donato Di Monte, sia il coach della prima squadra Andrea Fels sono al lavoro per la composizione del roster di quella che ci si augura sarà una serie C.

Per Fels è un rientro a casa: nove anni alla 4 Torri infatti per coach Andrea che ora ritorna dopo gli ultimi quattro anni a Jesolo, in cui è anche riuscito a conquistare la serie B, non disputata per motivi economici.
La voglia di tornare “a casa” lavorando per un progetto interessante come quello granata sono stati deterrenti fondamentali per riportare Fels all’ombra del Castello Estense e delle 4 Torri.
Responsabile del settore giovanile e allenatore della prima squadra, questi i ruoli che Andrea ricoprirà nel corso della prossima annata sportiva:

“La 4 Torri è una società storica e di eccellenza e ci auguriamo di riuscire a disputare un campionato di serie C il prossimo anno perché l’ambiente merita un palcoscenico di questo tipo. L’idea è quella di comporre un roster che abbia alcuni elementi di esperienza per guidare la formazione, oltre ad un buon gruppo di giovani, pronti a lavorare per crescere. L’esperienza mi insegna che, se gestito bene, questo è un ottimo mix. Altre volte mi è capitato di allenare gruppi di soli giovani, che nei campionati senior però faticano spesso a trovare la quadra. I nostri giovani avranno punti di riferimento di esperienza in squadra. L’idea è questa e stiamo facendo di tutto per realizzarla al meglio, fortunatamente siamo partiti con un buon anticipo.
Lavoriamo per centrare l’obiettivo o comunque per arrivarci quanto più vicino possibile. Oltre all’aspetto sportivo, da canto mio, sono felice di essere tornato a casa, nella mia città!”.

Anche il nuovo Direttore Sportivo granata si dichiara soddisfatto di essere approdato sul pianeta 4 Torri:

“Conosco Luigi Moretti da molti anni, ho grande stima di lui e per il suo operato -ha esordito Donato Di Monte-. Le idee che ha per i prossimi anni mi hanno colpito: oltre a voler tentare di disputare un campionato di serie C ha un progetto a lungo termine ampliato al settore giovanile. È importante lavorare sui più giovani, che sono il vivaio e il futuro della pallacanestro e dello sport, sarà importante anche fornire loro incentivi e motivazioni forti per migliorarsi e avere una prima squadra che disputa un campionato di un certo tipo è un ottimo incentivo. La Lega2 a Ferrara esiste già ed è indiscutibilmente la squadra di vertice della città, ma la 4 Torri è una società storica, e sarebbe giusto avesse una vetrina come un campionato di C, per crescere come realtà.
Stiamo cercando di lavorare bene, per formare la squadra secondo le nostre ambizioni. La realtà attuale non è semplicissima, anche data la particolare situazione legata agli ultimi mesi. È indubbio che le disponibilità economiche generali non siano più quelle di una volta o anche solo qualche mese fa. Sono comunque ottimista, bisognerà lavorare ancora meglio sviluppando le idee. Nulla arriva per caso, dovremmo essere padroni del nostro destino”.

Giovedì, 11 Giugno 2020 15:39

COLPO GROSSO 4T

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

Nuovo arrivo in casa granata: Daniele Demartini approda sul parquet della 4 Torri del vulcanico Gigi Moretti.
Un “veterano” della palla a spicchi, playmaker con ancora tanta voglia di giocare e mettersi al servizio di un gruppo, Demartini ha al suo attivo una carriera di tutto rispetto, dalla massima serie con Varese, senza dimenticare i club come Montegranaro, Veroli, Verona. Tante le presenze in serie B (due anni a Vicenza prima della scorsa stagione in C con Argenta) e ora la scelta: vestire i colori granata e “se possibile il numero 8”.

“Conoscevo da tempo la realtà 4 Torri e il presidente Moretti, con la sua energia. Il progetto della prossima stagione mi sembra di assoluto rispetto: la speranza di poter disputare una serie C (se la Federazione ovviamente accetterà la richiesta fatta dal presidente, ndr.), con un gruppo di giocatori di esperienza coadiuvato da giovani del territorio. È una buona occasione per continuare a giocare e anche per allenare, dato che sarò anche il coach di una delle squadre giovanili, ed è una buona opportunità per avvicinarmi ancora di più a casa”.

Demartini, originario di Rovigo, vive da diversi anni a Santa Maria Maddalena con la famiglia. Oltre ad Argenta in C nella scorsa stagione, Daniele ha giocato anche a Cento dal 2014 al 2016.

“Sono molto contento di entrare a far parte della famiglia 4 Torri, una realtà storica nel panorama cestistico estense, che ha sempre guardato con attenzione ai giovani e al loro inserimento nel mondo sportivo. Ho voglia di giocare e di mettermi alla prova in questo nuovo progetto, che sono certo sarà un’ottima esperienza per la crescita sportiva dei ragazzi che militeranno in prima squadra: sarà fondamentale fare gruppo per farli crescere al meglio, in quanto futuro della società e del basket”.

Luigi Moretti da canto suo è orgoglioso di avere Demartini tra i suoi:

“Progettare il prossimo campionato dà energia, sempre con la speranza di poter disputare la serie C, Gold o Silver che sia. Ad ogni modo noi lavoriamo per costruire una squadra ed un progetto all’altezza della storia della nostra società: una formazione con giocatori importanti e con giovani del territorio.

Il nostro movimento merita una vetrina di un certo livello e quindi ci siamo rimessi in pista, anche per motivare i più piccoli. Avere una prima squadra che disputa un certo tipo di campionato rappresenta sempre uno stimolo di crescita per il vivaio giovanile.

Siamo molto contenti di avere anche Andrea Fels come timoniere di questa prima squadra. Stiamo scrivendo un nuovo capitolo della nostra storia, una storia chiamata 4 Torri che dura da 72 anni, di cui io sono presidente dal 7 febbraio del 1994.

In un certo senso questa scelta è un modo per premiarmi. Se dovessimo riuscire a disputare la serie C, gli sforzi saranno importanti, parliamo di un campionato indubbiamente oneroso, ma la 4 Torri non si è mai tirata indietro. Da anni ci occupiamo della formazione sportiva e sociale dei giovani, non abbiamo di certo mai fatto passi indietro di fronte agli impegni”.

Venerdì, 05 Maggio 2017 08:20

C GOLD: GARA 1 DEI PLAY OFF A FIORENZUOLA

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

La serie C Gold della pallacanestro emiliano-romagnola arriva alla sua fase calda con l’avvio di play off e play out. Coinvolte otto formazioni per aggiudicarsi l’unico posto che garantisce il salto di categoria e quattro per evitare l’altrettanto unica retrocessione del campionato. Tra chi si contenderà la possibilità per fare il salto di categoria ci sarà anche la Despar 4 Torri di Marco Cavicchioli che inizierà la propria serie di due partite su tre in quel di Fiorenzuola. La Despar affronterà il difficile match in terra piacentina non al meglio della forma ma certamente pronta e desiderosa di regalarsi un successo di prestigio. Gara ostica si diceva e sarà così per diversi motivi. Il primo la forza degli avversari arrivati a pari punti con Ferrara ma davanti nella classifica avulsa grazie alla doppia vittoria ottenuta negli scontri diretti della fase regolare. Fiorenzuola vanta un gruppo di giocatori di ottimo livello dove l’esperienza di capitan Garofalo si somma con prepotenza alla gioventù di giocatori di talento come Galli, Klyuchnyk e Monacelli. A completare la squadra anche Sichel, Donati, Orsini e Lottici Matteo figlio di coach Simone al quale va dato molto del merito per la forte crescita ottenuta dal gruppo ma anche dall’intero movimento societario. Se alla forza della squadra si aggiunge anche l’indubbia carica dell’ambiente per aver raggiunto, per la prima volta, l’ambito traguardo dei play off allora vien facile pensare che quella di domenica (si giocherà alle ore 18 al Pala Magni di Fiorenzuola) sarà tutt’altro che una passeggiata per i granata ferraresi. Le squadre si sono incontrate anche recentemente, a Fiorenzuola, nella “abulica e inutile” fase a orologio e qui a prevalere è stato ancora il Fiorenzuola dopo una gara comunque sempre incerta e nella quale ha brillato, dal lato granata, Ranzolin con 21 punti. Le altre squadre coinvolte nei play off sono l’ORVA BASKET LUGO, la SALUS PALL. BOLOGNA, i NEW FLYING BALLS di Ozzano, la PALL. TITANO di San Marino, la VIRTUS PALL IMOLA e infine il GAETANO SCIREA BASKET di Bertinoro. Nei play out si giocheranno la permanenza in categoria il BOLOGNA BASKET 2016, il B.S.L. SAN LAZZARO, la NUOVA PSA MODENA e la POL. PONTEVECCHIO. In questo girone “infernale”, tolto il Pontevecchio autentica squadra giovanile, tra le altre chiunque dovesse lasciarci le penne sarebbe una sorpresa in negativo.

Domenica, 30 Aprile 2017 14:08

C GOLD: MALE NELL'ULTIMA DELL'OROLOGIO.

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’Asset Banca San Marino passa sul parquet di Ferrara come era successo già quattro settimane fa. Il risultato finale parla chiaro: il +35 per i Titans dice che San Marino è pronta per affrontare i prossimi playoff, il giudizio per la Despar è rimandato. Il 110 a 75 finale dice molto della gara. Estensi parsi mai in partita e forse troppo rilassati anche per l’inconsistente valore del risultato finale. Anche le troppe defezioni eccellenti hanno certamente inciso sull’opaca prestazione granata, Con Ghedini e Nanni out e Ballardini in campo ma con tanti problemi fisici, le frecce all’arco di Cavicchioli erano ridotte al lumicino. Di certo negli occhi resta la prova balistica dei Titans, che realizzano un mostruoso 60% di squadra da tre (18/30, Rinaldi 6/10, Bianchi 4/6, Zannoni ed Amadori 3/4 ciascuno) ed il 62% (22/35, Balestri 7/9) da due. In una serata dove l’equilibrio è durato poco meno di mezzo quarto, era molto difficile pensare ad una Despar capace di rimettersi in linea di galleggiamento il proprio risultato. Troppo poco quello visto in campo per pensare che la squadra di sabato sera fosse la Despar allenata da Cavicchioli. Ora non resta che concentrarsi sui play off dove nel primo incontro la Despar andrà a far visita al Fiorenzuola, presumibilmente domenica 7 maggio. Ritorno dopo tre giorni a Ferrara e li si capirà se sarà necessario un terzo turno di spareggi (a Fiorenzuola) o se una delle due proseguirà. Da augurarsi c’è che almeno si possa affrontare al completo queste due difficili partite, poi come sempre il campo dirà la sua incontrovertibile verità.

DESPAR 4T – SAN MARINO 75-110 (22-30; 45-59; 57-87)

Despar 4T: Paccagnella, Ranzolin 6, Pederzini 10, Nanni ne, Parmeggiani 15, Ghedini ne, Brandani 16, Ballardini 3, Verde 9, Chiusolo 15, Cariat 1. All.re Cavicchioli, Vice Paggetti

San Marino: Frigoli 14, Gamberini ne, Macina, Polverelli 8, Rinaldi 22, Bianchi 14, Borello, Amadori 13, Zannoni 17, Riccardi 5, Balestri 17. All.re Foschi, Vice Evangelisti

Pagina 3 di 31

    TRAFFICO SITO

    OGGI165
    IERI265
    SETTIMANA430
    MESE5795
    Martedì, 24 Novembre 2020 12:56

    VISITATORI ORA

    Guests : 11 guests online